logosito.jpg (5844 byte)

unitre-titolo.jpg (13189 byte)

 

COMUNICATO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

 UNITRE: LA RIPARTENZA

È tanta la voglia di tornare a incontrarci di persona

Considerato l’andamento della pandemia, l’Unitre di Castiglione del Lago - Università Popolare e della Terza Età - considera che sia arrivato il momento di lasciarci alle spalle questi ultimi due anni terribili e di pensare con serenità al futuro. È in queste direzione che si sta muovendo, con l’obiettivo finale di ritornare a fare le lezioni in presenza. Da troppo tempo ciò non accade.

È a marzo del 2020, con il lockdown, che le attività in presenza dell’Unitre sono state interrotte. In estate, quando sembrava che la pandemia si fosse attenuata, era stato predisposto un programma per l’Anno accademico 2020/2021 che prevedeva il ritorno in classe. Ma anche questo non è stato realizzato, perché, in autunno l’aggravamento della situazione pandemica ha di nuovo bloccato tutto. L’Unitre non si è però fermata. Laddove è stato possibile, sono state organizzate una serie di attività on line: con lezioni settimanali hanno continuato a funzionare i Laboratori di Inglese (primo e secondo livello) curati rispettivamente da Monique Bladou e Daniela Panzanelli, sono state organizzate lezioni (una quindicina) su argomenti vari, mentre, per evidenti motivi, non è stato possibile fare il Laboratorio di Disegno e Pittura curato da Andrea Baffoni. Esprimiamo un caloroso ringraziamento a tutti i docenti che hanno risposto positivamente (e con entusiasmo) al nostro invito a partecipare a queste attività a distanza.

A mettere in difficoltà la nostra Associazione, però, non è stato solo il Corona virus. Nel mese di dicembre 2020 ci ha lasciato Giovanni Vezza, fondatore dell’Unitre di cui è stato fin dall'inizio e fino alla sua scomparsa presidente e docente. A seguito di questo doloroso evento si è insediato un nuovo Consiglio direttivo che ha provveduto a nominare un nuovo presidente, Lorena Atti docente di Lettere in pensione, e a conferire gli incarichi statutari. L’eredità lasciata da Giovanni Vezza è grande, come grande è la responsabilità di portare avanti quanto da lui realizzato in 25 anni. Ne siamo consapevoli, ce la metteremo tutta.

Finalmente quest’estate si è cominciato a intravedere la luce in fondo al tunnel. Il miglioramento della situazione pandemica ha consentito di organizzare incontri all’aperto. Nel giardino dell’ex asilo “Reattelli” l’Unitre ha ricordato il settimo centenario della morte di Dante Alighieri con l’evento “L’attualità del Sommo Poeta a 700 anni dalla morte”. In tre serate la presidente Lorena Atti ha trattato i seguenti argomenti: “Dante, la politica e la felicità terrena”, “Dall’Inferno al Paradiso: il cammino dell’uomo” e “Il mistero di Beatrice”. Molte persone hanno partecipato a questi incontri, segno che è grande la voglia di tornare a incontrarci di persona.

È quello che vuole anche l’Unitre, il cui Consiglio direttivo si è messo al lavoro e sta lavorando per predisporre il programma per l'anno accademico 2021/2022: Lezioni di cultura generale, 2 Laboratori di Inglese (curati da Monique Bladou e Daniela Panzanelli), 1 Laboratorio di Disegno e Pittura sotto la direzione di Andea Baffoni.

Il Consiglio direttivo dell’Unitre

Chi siamo

Dove siamo

I Corsi

Teatro

Iniziative

Iscrizioni

Altri siti

Contatti

Album foto

Home Page